Le “Leonesse d’oro" sul tetto d'Europa

A A A
Tasso >

Ci sono voluti 80 minuti di quella che forse è stata la migliore partita della storia della pallamano femminile, in un finale indimenticabile, con quattro supplementari, 80 minuti di lotta convulsa contro il rivale più forte, 80 minuti ingiusto arbitraggio - per arrivare finalmente alla conferma, le Montenegrine sono regine d'Europa. Le eroine della partita, le migliori tra le migliori, sono state Milena Knezevic (10 gol) e Sonja Barjaktarović (17 respinte e due rigori parati).

Ieri sera le Montenegrine ci hanno dato tanti motivi per essere orgogliosi. Attraverso gli alti e bassi di una partita indimenticabile, fino agli abbracci finali e alle lacrime di gioia, abbiamo vissuto, con loro, lo stesso sogno. Nel momento del fischio finale dell'arbitro – l’allenatore Adzic ha abbracciato i membri del suo staff, Sonja Barjaktarović, Marina Vukcevic, l’infortunata Majda Mehmedovic e Radmila Miljanic ... E noi, in tutto il Montenegro, ci siamo abbracciati e uniti. Grazie a loro, in un folle viaggio in Europa!

Migliaia di cittadini hanno salutato le leonesse d’oro, la nostra squadra nazionale, presso il centro sportivo Moraca a Podgorica dopo la vittoria della medaglia d'oro ai Campionati Europei di Belgrado.