barer

Mediterraneo che non ti aspetti: il Montenegro

Datum: 03.04.2014. 00:00

“Che isola ragazzi!”, esclamava il sergente Lo Russo (Diego Abatantuono) appena sbarcato su una selvaggia e bellissima isoletta greca nel film “Mediterraneo”. Era il 1941 e si potevano trovare facilmente sul nostro mare luoghi ancora in parte incontaminati. Oggi non è più così, ma c’è ancora qualche eccezione. E’ il caso del Montenegro, un incantevole paese dove il mix culturale e l’intensità dei paesaggi intatti accolgono i viaggiatori che si spingono al di là dei Balcani.

Spiaggia di Mogren

La costa montenegrina si affaccia sull’Adriatico ed è un susseguirsi di splendide spiagge e borghi da esplorare. Uno di questi è Budva, località balneare più famosa del paese e vero gioiello architettonico. La suggestiva città vecchia, in stile mediterraneo, sorge su una piccola penisola ed è piacevolissima da visitare, con le sue viuzze strette e le piazzette affollate. Se ci si spinge più in là dell’anonima spiaggia cittadina si raggiunge Mogren, una cala da sogno.

Vicino a Budva si trova Kotor, una città di origine medievale che dal 1979 è patrimonio Unesco. Si tratta di uno dei pochi centri che ancora oggi conserva l’intera cinta muraria originale, al cui interno sorgono palazzi barocchi e la splendida cattedrale medievale di Sveti Tripun.

Lago Nero Montenegro

Mozzafiato è il paesaggio incontaminato del Parco Nazionale del Durmitor, nel nord ovest del paese, con montagne, canyon e 18 laghi glaciali, tra cui il famoso Lago Nero, uno specchio d’acqua circondato dai boschi. Qui si possono fare escursioni e passeggiate lungo la valle del fiume Tara (uno dei più belli al mondo) e tra le rovine di antiche città medievali.

Scendendo quasi fino al confine con l’Albania, è obblgatorio fare tappa a Ulcinj, vivace borgo costiero in cui si mescolano e compenetrano le culture e il folklore dei due paesi vicini. Incantevoli calette si alternano a baie più spaziose, come la Velika Plaža o Spiaggia Grande, il più vasto arenile del Montenegro. Lungo 12 km, ha tratti attrezzati anche per i nudisti. Non dimenticate una visita alla Stari Grad (Città Vecchia).

I mesi migliori per visitare il Montenegro sono maggio, giungo e settembre, quando non fa troppo caldo e l’affluenza turistica è bassa, ma anche luglio è una buona opzione. Per chi preferisse l’inverno, nel paese ci sono anche molte attrezzate piste da sci. Troverete hotel per tutte le tasche, appartamenti e moltissimi campeggi.

Il mezzo di trasporto più adatto per il viaggio è l’autobus, che arriva praticamente ovunque; in alternativa, ma solo per il tratto costiero, c’è il treno. Sedetevi vicino al finestrino perchè i paesaggi sono meravigliosi!

Siete già stati in Montenegro? Vi piacerebbe visitarlo? Raccontatecelo!

Sitto turistico ufficiale dell´Organizzazione Nazionale del turismo del Montenegro