Il Montenegro tra i 18 paesi con le grotte più profonde

A A A
Tasso >

I segreti del carsico montenegrino sono sempre più accessibili grazie agli speleologi dalla Repubblica Ceca che dal 1985 esplorano grotte e valli nella zona. Dopo che sono riusciti a trovare la più lunga grotta in Montenegro, a Vražji firovi a Bistrica di Bijelo Polje in questi giorni sono riusciti a trovare e la grotta più profonda che hanno chiamato "Iron deep" presso Maganik nel comune di Kolasin. Il gruppo di speleologi della Repubblica Ceca ha iniziato la ricerca a Maganik nel 2009 quando hanno trovato la verticale di 429 metri dandogli il nome di "Nyh." Guidati dall’istinto e dall’esperienza gli anni  seguenti hanno continuato la ricerca convinti che fosse una vera miniera di speleologia.

Durante cinque spedizioni che duravano per tre settimane hanno trovato la verticale profonda 365 metri Eter nella seconda grotta più lunga in Montenegro. Ora si trova un pozzo che è 1.150 metri di profondità ed è la prima in profondità. Nel corso della ricerca, con il team ceco c’erano tre membri della Società Speleologica-sportiva "Akovo" di  Bijelo Polje e lo speleologo Miloš Pavićević da Podgorica.

Pavićević dopo questa ricerca è diventato il primo montenegrino che è disceso nel pozzo lungo più di un chilometro. Egli è rimasto per quasi quattro giorni lì e per tirarsi fuori con l’aiuto di una corda gli ci sono volute 24 ore intere.

"La grotta è interessante non solo per la sua profondità, che non è definitiva, ma anche perché nella sua parte  verticale possiede anche corridoi orizzontali attraverso i quali si può arrivare ad altri sistemi verticali indipendenti. Nella grotta ci sono ora tre canali attivi indipendenti attraverso cui scorre l'acqua, il che indica che il pozzo è ancora più profondo. Le nostre stime sono che sarà la profonda di oltre 1300 metri ", ha detto il capo della spedizione Zdenek Dvorzak.

Il Montenegro con la grotta di recentemente scoperta, che è più profondo più di un chilometro, è entrata nel gruppo dei 18 paesi nel mondo che hanno pozzi più lunghi di un chilometro. Nei Balcani tali pozzi si trovano in Slovenia e in Croazia.

Oltre al progetto Maganik il club speleologico di Brno in Repubblica Ceca,  negli ultimi dieci anni ha anche accuratamente studiato la grotta Đalovića. Il loro lavoro anche se volontario, per la gravità e la qualità della ricerca non è inferiore alle ricerche professionali. Tutto ciò che abbiamo studiato e ciò che si farà in futuro è la traccia materiale che verrà utilizzato in seguito dagli speleologi locali ", ha detto Izudin Gušmirović, impiegato del consolato Ceco a Podgorica.

La Società Speleologico-sportiva "Akovo" di  Bijelo Polje Željko Madžgalj, Mirsad Badžić e Milos Pavićević il mese passato hanno creato il catasto speleologico regionale, che comprende i comuni di Kolašin, Mojkovac, Bar e Bijelo Polje. Si aspettano che fino al 1 maggio individueranno ed esploreranno oltre 300 edifici.

Al termine dei lavori catastali finalmente i segreti del carsico montenegrino saranno disponibili per i curiosi, gli studiosi e gli appassionati di grotte e caverne. Oltre alla posizione e il nome degli oggetti il catasto conterrà tutte le caratteristiche di alcune grotte, dice il presidente di "Akovo" Željko Madžgalj.

Fonte: www.rtcg / me