In bici nella tua città

A A A
Tasso >

Il Comune di Tivat è lieto di annunciare l'inizio del primo sistema Bike sharing montenegrino Bike Tivat–in bici nella tua città / bike your town.

Il bike sharing è un sistema di servizio pubblico costituito da un certo numero di biciclette che è possibile prendere e restituire in numerosi punti lungo l'area metropolitana: Sono disponibili biciclette per uso a breve terminea prezzi accessibili. Questo concetto è stato ampiamente accettato in tutta Europa negli ultimi dieci anni (ad esempio, Parigi, Milano, Londra) come sostenibile, rapido e conveniente mezzo di trasporto.

Bike Tivat si compone di sei punti strategici posizionati lungo la passeggiata del centro della città: A Donja Lastva, vicino alla chiesa di Sv. Rocco e nei pressi della Vecchia Torre, sul lungomare Seljanovo l'ingresso nord di Porto Montenegro, vicino allo stadio della città, in via Palih boraca e nel lungomare Iva Vizina. Utilizzando schede elettroniche, ogni singolo utente può prendere la sua bici da qualsiasi fermata di bici e tornare a qualsiasi altra posizione dove c’è un posto libero, tutti i giorni dalle 07:00 alle 23:00. Le schede elettroniche possono essere acquistate on-line, attraverso il sito web in www.biketivat.com, negli uffici turistici di Tivat e negli alberghi coinvolti nel progetto, a prezzi diversi per locali e turisti. I cittadini di Tivat utilizzeranno il servizio gratuitamente la prima mezz'ora.

Il sistema di condivisione di biciclette è un progetto pilota nella progettazione e nello sviluppo di un sistema di trasporto sostenibile per l'area centrale di Tivat, con l'obiettivo di migliorare le opportunità di godere delle risorse turistiche locali e le bellezze naturali, limitando l'uso delle auto private e l'attuazione di servizi turistici come una priorità per il raggiungimento degli obiettivi della strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile Montenegro. Il progetto è stato realizzato nel quadro dell'accordo di cooperazione in materia di tutela ambientale tra il Ministero del Turismo e dell'Ambiente del Montenegro e il ministero italiano della Tutela del Territorio e del Mare, che è anche un donatore del progetto, ed è stato sviluppato dalla DFS Engineering Ltd. e la società italiana Bicincittà.