Resti del monastero Ćipur dei Crnojević

 
Dai un voto >

I resti del monastero dei Crnojević, distrutto alla fine del XVII secolo, si trovano nel luogo chiamato Ćipur, tra il palazzo della Biljarda, il nuovo Monastero di Cetinje e il Palazzo di Re Nikola.

I resti del monastero dei Crnojević, distrutto alla fine del XVII secolo, si trovano nel luogo chiamato Ćipur, tra il palazzo della Biljarda, il nuovo Monastero di Cetinje e il Palazzo di Re Nikola.

Costruito dal governatore montenegrino Ivan Crnojević, insieme alla chiesa della Natività di Maria, in esso fu trasferita la sede della Metropolia di Zeta. Il complesso dei Crnojević era molto articolato. Le fondamenta della sua costruzione furono impostate dall'ingegnere veneziano Barbieri. Oltre alla chiesa maggiore ne esisteva anche una minore dedicata a San Pietro, alcuni edifici di pernottamento, palazzi commerciali, un pozzo e l'edificio dove funzionava la prima stamperia dello stato. Dall'aspetto originale del monastero abbiamo una testimonianza in una illustrazione del libro Oktoih. La chiesa del monastero dedicata a Santa Maria è stata costruita ispirandosi alla cattedrale di Dubrovnik in stile gotico-rinascimentale.

Importanti testimonianze della sua esistenza sono i bassorilievi, i capitelli, dei quali se ne distinguono due con l'araldo dei Crnojević, lapidi coi nomi dei donatori, come anche cinque colonne che si trovano intorno alla Cappella Reale del Ćipur. Sui resti del Monastero dei Crnojević re Nicola nel 1886 fece costruire per le necessità della corte la chiesa della Natività di Maria.

Comments (0)