Dai un voto >

Una piccolo paese sul fiume dello stesso nome è una delle più belle città in Montenegro. Rijeka Crnojevića è facilmente raggiungibile dalla strada statale Podgorica - Cetinje. L’nizio della storia della città è legata al sovrano di Zeta, Ivan Crnojević (1465-1490) che per  evitare l'esercito turco costruì a Obod una fortezza e un monastero, la cui chiesa è dedicata a San Nicola. Qui trasferì la capitale dalla fortezza di Žabljak e il monastero divenne sede della Metropoli di Zeta.

Il sito conserva resti di edifici storici dei tempi di Ivan Crnojević come il seminterrato di un edificio demolito tanto tempo fa, che si lega al lavoro della cosiddetta fabbrica della stampa a Obod, il posto in cui fu stampato il primo libro in cirillico nel 1494 "Oktoih prvoglasnik". Inoltre, in questa zona fu aperta la prima farmacia in Montenegro, nonché la prima fabbrica di armi. All’inizio del 20 secolo nella fabbrica "Marica" si produceva madreperla - perla di squame di pesce . Rijeka Crnojevića durante il 19 e all'inizio del 20 secolo è stato la località più grande del Montenegro e il principale centro commerciale. Particolarmente apprezzato prodotto si questa regione era il pesce essiccato (suva ukljeva) per la sua unicità e grande gusto, molto richiesto anche dalle tavole italiane.

All'ingresso di Rijeka Crnojevića si trova il ponte di pietra "Ponte di Danilo".  E 'stato costruito dal principe Danilo nel 1853 in memoria del padre Stanko Petrović . Accanto al ponte sulla riva sinistra del fiume è stata costruita una casa di un piano conosciuta come la "Mostina" conservata fino ad oggi.  L'edificio più antico conservato fino ad oggi a Rijeka Crnojevića è la casa di San Pietro (Sveti Petar) .

Il piacere di una visita a questo luogo è completato da una ricca offerta gastronomica di autentici piatti di pesce, passeggiate a tema e kayaking.

Comments (0)